Pneumatici Tristar ecopower 4s

0
98

L’Unione Europea, ai sensi di CE 1222/2009, ha imposto che tutti gli pneumatici prodotti dopo la data del 1 ° luglio 2012 per auto e veicoli commerciali includano etichette standard EU per pneumatici classificandole in base a tre caratteristiche prestazionali: consumo di carburante classificato da A a G, aderenza sul bagnato classificato dalla A alla G e l’emissione acustica in decibel.

Pneumatici Tristar ecopower 4s

Le categorie di pneumatici non interessate da questo regolamento includono: pneumatici ricostruiti, pneumatici fuoristrada professionali, pneumatici per auto da corsa / sportive, nonché determinati tipi di pneumatici progettati per migliorare la trazione come pneumatici chiodati, pneumatici di scorta temporanei tipo T, pneumatici per auto costruito prima del 1990, pneumatici con una velocità massima consentita di 80 km / h, pneumatici per cerchioni con diametro inferiore o uguale a 254 mm o maggiore o uguale a 635 mm.

tristar gomme – la scelta migliore

Da un lato questa etichetta è destinata a promuovere l’efficienza economica ed ecologica del traffico, nonché a migliorare la sicurezza stradale, e dall’altro a consentire ai consumatori di selezionare pneumatici appropriati garantendo un certo grado di trasparenza del prodotto.

Tuttavia, l’etichetta è stata criticata solo per mostrare un numero molto limitato di caratteristiche. I professionisti sostengono che i pneumatici hanno molte più caratteristiche che sono importanti e rilevanti per la sicurezza stradale, incluso ma non limitato alle proprietà dell’aquaplaning, alla stabilità di guida, alla durata di esercizio, alle proprietà del prodotto su strade asciutte e bagnate diverse dall’aderenza sul bagnato, proprietà sulla neve.

I produttori di pneumatici suggeriscono che i risultati dei test di varie istituzioni e riviste del settore dovrebbero rimanere una fonte di informazioni molto importante per il consumatore finale, poiché si concentrano su una vasta gamma di proprietà e caratteristiche dei pneumatici.

produttore – gomme tristar provenienza

A oltre 20 sterline in meno rispetto al prossimo pneumatico più costoso e 40 sterline in meno rispetto al nostro vincitore, è facile capire perché Tristar potrebbe essere una scelta allettante. Sulla neve era vicino al migliore, a circa il cinque per cento dai migliori performer.

Ma sul bagnato Tristar è molto meno allettante e solleva serie preoccupazioni. Nel test di frenata sul bagnato, ci sono voluti oltre 10 metri in più rispetto al miglior pneumatico per tutte le stagioni, e stava ancora facendo quasi 15 mph quando la Michelin si era fermata.

produttore – gomme tristar provenienza

E ‘stato un enorme 15 secondi dal ritmo del migliore intorno al circuito bagnato; Non che avessimo bisogno di guardare il monitor per sapere che era brutto, con la terribile mancanza di presa troppo evidente. Questi risultati da soli dovrebbero essere sufficienti per eliminare ogni idea di risparmiare qualche chilo e andare per il Tristar prodotto in Cina.

Challenger ha una vasta scelta di pneumatici invernali a prezzi, ricostruiti e ricostruiti in stock presso le nostre filiali di Sheffield e Barnsley, disponibili per il montaggio oggi.

pneumatici tristar ecopower opinioni

Disponiamo di pneumatici invernali economici che offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo e marchi prestigiosi come Michelin, Bridgestone e Toyo. Disponiamo inoltre di una gamma di pneumatici invernali ricostruiti Kingpin e Profil, che costituiscono una soluzione a basso costo per gli pneumatici da neve e rappresentano un’alternativa ragionevole ai marchi di grandi marche. Prenota online utilizzando la casella di ricerca degli pneumatici (fai attenzione al simbolo del fiocco di neve che indica un pneumatico invernale), chiamaci allo 0114 2766661 oppure utilizza il nostro servizio di assistenza per montare gli pneumatici invernali in base alle tue esigenze.

Buone ragioni per i conducenti britannici di considerare l’utilizzo degli pneumatici più sicuri disponibili durante il periodo di tempo freddo.

Non aspettare alte nevicate o lunghi periodi di temperature sotto lo zero. Le temperature inferiori a 7 gradi vengono regolarmente osservate tra l’autunno e la primavera nel Regno Unito e non è la neve o il ghiaccio che sperimentiamo, ma strade fredde, umide o bagnate.

È in queste condizioni che gli pneumatici invernali possono dare un contributo significativo al miglioramento della sicurezza stradale.

pneumatici tristar – test

I pneumatici invernali, o più esattamente pneumatici per il freddo, sono un requisito legale in gran parte dell’Europa continentale. A 7 ° C e sotto la mescola del battistrada in pneumatici standard si indurisce e diventa meno in grado di battere il manto stradale e perde aderenza. I pneumatici invernali rimangono comunque flessibili e aderenti anche a basse temperature grazie alla mescola di silice e all’elevata percentuale di gomma naturale. Il risultato sono livelli di aderenza più alti, soprattutto quando la strada è bagnata.

pneumatici tristar – test

Il disegno del battistrada su un pneumatico invernale – mostrato nell’immagine – è particolarmente efficace su neve e fango. Per fornire una trazione aggiuntiva, il modello è progettato per consentire effettivamente alla neve e al fango di penetrare nelle scanalature più larghe del pneumatico stesso. Il pneumatico quindi “trattiene” una piccola quantità di neve che fornisce un innevamento da neve a neve rispetto all’aderenza gommosa a quella da neve di uno pneumatico standard, conferendo agli pneumatici invernali livelli di trazione molto maggiori.

Per aiutare gli elementi del modello principale, i pneumatici invernali contengono un elevato volume di “lamelle”. Questi piccoli coltelli tagliati come caratteristiche offrono una moltitudine di bordi di presa che si incastrano con la superficie invernale, garantendo così qualità di frenata affidabili, accelerazione impressionante e prestazioni in curva.

tristar ecopower 4s

La differenza nelle prestazioni dei pneumatici estivi e degli pneumatici invernali a 20 gradi, o la tipica temperatura estiva britannica, con un veicolo che frena a 62 miglia all’ora, è relativamente piccola a poco più di un metro e mezzo.

Ma a temperature inferiori ai 7 ° C le gomme invernali per il freddo contribuiranno a fermare i veicoli di 4,8 metri più corti o 18 piedi.

Sulle strade innevate il pneumatico invernale eccelle e su un veicolo che frena da soli 30 miglia all’ora c’è una differenza significativa di 8 metri o 26 piedi.

Sulle strade ghiacciate e in frenata da appena 20 chilometri all’ora la differenza è drammatica: 11 metri, vicino a 36 piedi – più del doppio della lunghezza della macchina media.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here